EASI : bando per azioni per la riqualificazione lavorativa degli adulti

La sempre più rapida evoluzione delle tecnologie e del mercato apre nuove opportunità ma comporta anche maggiori difficoltà per alcune categorie di lavoratori e, particolarmente, per gli adulti privi di una qualificazione specialistica che rischiano di vedersi messi ai margini del mercato del lavoro.

Per rispondere agli obiettivi di una società inclusiva indicati dalla Strategia Europa 2020 diventa perciò necessario promuovere azioni e politiche che vengano incontro all’esigenza di una riqualificazione dei lavoratori adulti che non possiedano le skills richieste oggi dalle imprese ma che, se opportunamente accompagnati, possono reinserirsi positivamente nel sistema produttivo.

Nell’ambito del programma europeo per l’occupazione e l’innovazione sociale ( EASI ) è stato lanciato un bando per azioni informative e progetti pilota volti alla riqualificazione lavorativa degli adulti , in linea con gli obiettivi indicati dalla Raccomandazione sui percorsi di miglioramento del livello delle competenze: nuove opportunità per gli adulti del 19 dicembre 2016 .

Obiettivo dell’azione è quello di favorire l’accesso e sostenere l’affermazione di buone pratiche replicabili ai livelli regionali e nazionali per la riqualificazione degli adulti con basso livello di qualificazione ( titoli formativi EQF3 ed EQF4 ), particolarmente esposti al rischio di marginalità sul mercato del lavoro, operando in tre fasi:

  1. valutazione delle competenze già possedute/sviluppate
  2. offerta formativa
  3. validazione e riconoscimento delle competenze acquisite

Il bando, in particolare, prevede l’implementazione di tre obiettivi:

  • monitoraggio ed analisi degli strumenti esistenti per la riqualificazione lavorativa
  • supporto alle autorità nazionali nell’identificazione di priorità e strumenti d’intervento
  • azioni informative sugli obiettivi della programmazione europea di riferimento e sulle risorse disponibili ( FSE ) ed attività di comunicazione e supporto agli stakeholders per l’avvio di attività di formazione mirata ed orientamento

Possono promuovere le proposte progettuali le autorità pubbliche statali o regionali competenti in materia di lavoro e formazione in forma singola o mediante consorzi e partenariati. Soggetti privati (imprese, associazioni, organismi sindacali e datoriali, ecc…) ed altre entità pubbliche possono partecipare come partner.

Ciascun progetto dovrà prevedere una durata compresa fra i 18 ed i 24 mesi e potrà disporre, ove selezionato, di un contributo comunitario fino all’80% dei costi ammissibili.

Il budget complessivo della misura è pari ad 1 milione di euro, con scadenza per la presentazione delle proposte progettuali al 30 giugno 2017

Per ogni ulteriore informazione consultare la pagina dedicata al bando EASI per azioni per la riqualificazione lavorativa degli adulti