Europe Direct : bando per la nuova rete di Centri di Documentazione Europea

Europe Direct : bando per la nuova rete di Centri di Documentazione Europea

La rete Europe Direct è stata lanciata nel 2005 per operare come punto di contatto fra i cittadini e le istituzioni comunitarie, fornendo informazioni sull’UE, le sue norme ed i suoi programmi, l’accesso a fondi ed opportunità e stimolando la partecipazione ed il dibattito sui temi europei. La rete comprende  centri locali d’informazione e Centri di Documentazione Europea , questi ultimi prevalentemente orientati a facilitare l’accesso di studiosi e cittadini al diritto comunitario, agli atti ufficiali dell’UE ed a pubblicazioni e documenti d’interesse accademico sull’Europa.

La rappresentanza in Italia della Commissione Europea ha lanciato un bando per il rinnovo e l’ampliamento della rete dei Centri di Documentazione Europea Europe Direct . Tali strutture sono prevalentemente promosse ed ospitate dalle Università , da istituti d’istruzione superiore e da centri di ricerca e sono chiamati a svolgere anche una funzione di promozione degli studi europei e di partecipare alla realizzazione di eventi quali i “dialoghi” coi cittadini.

E’ previsto l’accreditamento di un massimo di cinquanta strutture in tutta Italia (da un minimo di una ad un massimo di sei per ciascuna regione). Entro il 31 luglio 2018 anche i Centri di Documentazione Europea già attivi dovranno proporre la propria candidatura, mentre per le nuove strutture sarà data priorità a quelle città in cui non è già presente una struttura Europe Direct .

Per saperne di più consultare l’invito per manifestazioni d’interesse per i Centri di Documentazione Europea Europe Direct