agricoltura

Export Sud : opportunità per imprese del Mezzogiorno nel settore vitivinicolo di partecipare ad EnoExpo 2017

Il settore vitivinicolo del Mezzogiorno ha immense potenzialità da sviluppare puntando sull’export. Ecco un’opportunità a Cracovia, in uno dei mercati più promettenti per il vino e l’agroalimentare del Sud. La partecipazione delle imprese avrà condizioni molto vantaggiose grazie al cofinanziamento europeo PON Imprese e Competitività. Le adesioni dovranno essere inviate entro il 25 settembre


PSR Sicilia : disposizioni attuative misura 6.4.c sostegno alla nascita ed allo sviluppo di imprese extragricole nelle zone rurali

Occupazione e crescita nelle zone rurali passano anche dallo sviluppo di attività extragricole che completino le filiere produttive e valorizzino il potenziale turistico dei paesi. La misura 6.4.c PSR Sicilia sostiene con contributi a fondo perduto le imprese extragricole nelle aree rurali. Ecco le disposizioni attuative per il bando di prossima emanazione




Filiere agroalimentari : al via la consultazione pubblica UE

Il tema delle filiere agroalimentari è di vitale importanza: è nella filiera infatti che si determinano prezzi e qualità degli alimenti che arrivano sulle nostre tavole. Pratiche scorrette ed eccessiva frammentazione danneggiano gli agricoltori, costretti a vendere i propri prodotti a prezzi iniqui. Una consultazione pubblica raccoglie idee ed orientamenti in vista di una nuova disciplina europea




Etichettatura provenienza grano e riso : tutta l’UE applichi le buone regole italiane

L’obbligo di indicare sulle etichette dei prodotti confezionati l’origine del grano utilizzato per produrre la pasta e del riso che scatterà a febbraio è un passo avanti importante per proteggere le produzioni Made in Italy e per garantire la sicurezza alimentare dei consumatori.

I decreti firmati dai ministri Martina e Calenda anticipano la completa attuazione di un regolamento Ue del 2011 che non ha mai trovato piena attuazione. A Bruxelles ci batteremo affinchè tutti gli altri Paesi Ue adottino provvedimenti analoghi, in nome della trasparenza e dell’informazione a tutela dei consumatori .

Oggi sempre più cittadini chiedono di sapere da dove arrivino i prodotti che portano in tavola tanto che, dalla consultazione on line avviata dal Ministero delle Politiche agricole, è emerso che oltre l’85% degli italiani vuole conoscere l’origine delle materie prime, in particolare per la pasta e il riso .

Con l’obbligo di etichettatura previsto dai due decreti ministeriali da febbraio si potranno conoscere informazioni aggiuntive importanti, come il Paese in cui è stato coltivato il grano , quello in cui è stato molito, quello di lavorazione e di confezionamento del riso . Il prossimo passo deve essere l’applicazione delle stesse regole in tutti i Paesi Ue, affinchè gli obblighi siano i medesimi per le aziende di tutta l’Unione Europea e le garanzie uguali per i consumatori .