hercule iii

Bando per azioni di formazione per la prevenzione ed il contrasto delle frodi comunitarie

Prevenire e contrastare le frodi comunitarie è di fondamentale importanza per assicurare che i fondi UE vengano utilizzati per il loro scopo: promuovere sviluppo e coesione a beneficio di tutti i cittadini. Un bando finanzia azioni di formazione, conferenze e scambi di personale per una sempre più efficace azione a tutela della legalità e delll’interesse pubblico.


Hercule III : bando per formazione e studi in campo giuridico

Nell’ambito del programma comunitario Hercule III è stato lanciato il bando 2016 per iniziative di studio e formazione in campo giuridico.

Obiettivo della misura è quello di sostenere e stimolare lo sviluppo delle ricerche, la diffusione delle conoscenze e la cooperazione fra studiosi e rappresentanti delle autorità pubbliche con particolare riferimento al diritto comparato, a quello penale ed alla tutela degli interessi finanziari dell’UE.

Possono promuovere le proposte progettuali le amministrazioni nazionali e regionali, gli istituti di ricerca e di insegnamento e gli organismi senza scopo di lucro (purché abbiano sede e siano operativi da almeno un anno in uno Stato membro o in paese partecipante).

In particolare sono ammissibili le seguenti azioni:

  • sviluppo di studi e ricerche;
  • attività di sensibilizzazione rivolte agli operatori giuridici ed ai pubblici funzionari; promozione di iniziative,
  • pubblicazioni e workshop;

La dotazione finanziaria indicativa disponibile per il presente invito ammonta a 500.000 con termine per la presentazione delle proposte al 16 giugno 2016.

Per maggiori informazioni consultare il testo del bando Hercule III per formazione e studi in campo giuridico in lingua italiana

 


Bando per studi e formazione in campo giuridico

Nell’ambito del programma comunitario Hercule III , volto a sostenere il rafforzamento del sistema giuridico, l’armonizzazione degli ordinamenti e la tutela della sicurezza e dei diritti, l’Unione Europea finanzia azioni di ricerca e formazione in ambito giuridico.

Il bando in questione prevede in specie tre azioni :

  1. sviluppo di attività di ricerca di alto profilo, compresi gli studi di diritto comparato;
  2. miglioramento della cooperazione tra professionisti e rappresentanti del mondo accademico (mediante azioni quali conferenze, seminari e workshop), compresa l’organizzazione della riunione annuale dei presidenti delle associazioni per il diritto penale europeo e per la tutela degli interessi finanziari dell’UE;
  3. sensibilizzazione di giudici, magistrati e altri professionisti del settore legale alla tutela degli interessi finanziari dell’Unione, anche mediante la pubblicazione delle conoscenze scientifiche in materia di tutela degli interessi finanziari dell’Unione.

Possono partecipare al presente invito a presentare proposte le amministrazioni statali e regionali degli stati membri, nonché gli organismi di ricerca ed insegnamento e le organizzazioni non lucrative operanti da almeno un anno sul territorio comunitario. L’intervento comunitario non può superare l’80% dei costi e l’importo minimo di 40.000 euro.

La dotazione della misura è di 500.000 euro ed il termine per la presentazione delle istanze è fissato al 22 settembre 2015.

Per ogni informazione è possibile consultare l’invito sulla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee.