Concorso per bibliotecari

Concorso per bibliotecari

Per partecipare al concorso per bibliotecari è necessario essere in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea e i familiari di cittadini italiani o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea appartenenti alle categorie previste nel bando;
– avere un’età non inferiore agli anni 18 e non superiore all’età costituente il limite per il collocamento a riposo;
– non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
– essere in possesso, per quanto se ne è a conoscenza, dell’idoneità fisica all’impiego;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento o né essere stati licenziati a seguito di procedimento disciplinare o non essere stati dichiarati decaduti per aver prodotto documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
– avere il godimento dei diritti civili e politici e, pertanto, non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
– essere in regola nei confronti degli obblighi di leva militare (solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985).

Inoltre, è necessario il possesso dei seguenti requisiti specifici:
Possesso di una delle seguenti lauree di cui al D.M. 270/2004, o delle corrispondenti lauree di cui all’ordinamento D.M. 509/99 o all’ordinamento previgente come da tabelle allegate al Decreto Interministeriale 9 luglio 2009:
– lauree triennali appartenenti alla classe L-1 (Beni Culturali) o alla classe L-43 (Tecnologia per la conservazione ed il restauro dei beni culturali);
– lauree magistrali appartenenti alle classi LM-5 (Archivistica e biblioteconomia) o LM-11 (Conservazione e restauro dei beni culturali) o LM-45 (Musicologia e beni culturali);
oppure laurea diversa da quelle sopra indicate e di una specifica e comprovata qualificazione professionale attinente al ruolo richiesto ricavabile da una delle seguenti circostanze:
– precedente esperienza lavorativa prestata per almeno 1500 ore, nell’arco degli ultimi tre anni, presso biblioteche o sistemi bibliotecari di enti pubblici o privati;
– possesso di un attestato di formazione professionale per bibliotecari rilasciato al termine di un corso di almeno 200 ore da un Ente riconosciuto dallo Stato o dalle Regioni;
– un attestato di formazione (master, corso di perfezionamento ecc.) rilasciato da scuole di specializzazione o università in Biblioteconomia, Bibliografia, Archivistica, documentazione e materie correlate.

SELEZIONE

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esame.

Gli esami consisteranno in due prove scritte a contenuto teorico-pratico e in una prova orale.

Le prove verteranno sulle materie indicate nel bando.

DOMANDA

La domanda di partecipazione al bando per bibliotecari, redatta secondo il modello allegato al bando, dovrà essere presentata, entro le ore 17.00 del 17 Dicembre 2018, esclusivamente per via telematica, mediante apposita procedura disponibile alla seguente pagina web cliccando sul profilo di Istruttore Direttivo Culturale Bibliotecario.

Alla domanda di ammissione sarà necessario allegare i seguenti documenti:
– copia scansionata della ricevuta di pagamento della tassa di concorso pari ad € 6,40;
– copia scansionata di un documento di identità personale in corso di validità;
– copia scansionata del permesso di soggiorno e copia della documentazione attestante il grado di parentela con un cittadino comunitario o copia del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o copia della documentazione attestante lo status di rifugiato o lo status di protezione sussidiaria (solo per i cittadini extracomunitari);
– copia scansionata della certificazione medica attestante la condizione di disabilità e la necessità di usufruire di ausilo o tempo aggiuntivo richiesti nella domanda (solo per i candidati portatori di handicap che necessitano di ausili o tempi aggiuntivi per sostenere le prove in condizione di parità con gli altri candidati ai sensi dell’art. 20 commi 1 e 2 della Legge n. 104/92); la documentazione dovrà certificare che la richiesta di ausilio o tempo aggiuntivo è correlata alla disabilità del candidato;
– la copia scansionata della richiesta di equivalenza del titolo di studio conseguito all’estero inviata al Dipartimento della Funzione Pubblica e la relativa copia della ricevuta di spedizione (solo per coloro che sono in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero).

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda è riportato nel bando di riferimento che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Gli interessati al bando del Comune di Brescia sono invitati a leggere attentamente il BANDO (Pdf 646 Kb), pubblicato per estratto sulla GU 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 95 del 30-11-2018.

Ogni altra comunicazione relativa alle prove d’esame o alla graduatoria finale sarà pubblicata sul sito web del Comune www.comune.brescia.it, nella sezione ‘Il Comune > Concorsi e Mobilità > Concorsi > Istruttore Direttivo Culturale’.