Erasmus plus : bando KA2 per partenariati strategici nel settore della gioventù

Erasmus plus : bando KA2 per partenariati strategici nel settore della gioventù

I partenariati strategici Erasmus plus sono finalizzati alla realizzazione di azioni innovative ed allo scambio di buone pratiche fra organizzazioni attive nel campo della gioventù , volte a favorire la partecipazione attiva dei giovani alla vita culturale, politica ed economica ed all’inclusione.

Il bando 2019 della misura , che rientra fra quelle del settore chiave 2 ( KA2 ), prevede due macro-tipologie di azioni:

  • partenariati per l’innovazione (promossi da almeno due entità da due diversi paesi aderenti al programma)
  • scambio di buone pratiche (inclusi scambi scolastici ed iniziative giovanili transnazionali, promossi da un minimo di due ad un massimo di sei entità da almeno due diversi stati)

Gli obiettivi perseguiti dai partenariati strategici Erasmus plus devono rientrare nelle priorità indicate per la misura e quelle indicate dal programma di lavoro annuale :

  • sostegno individuale all’acquisizione delle competenze di base
  • inclusione sociale
  • educazione aperta e metodi didattici innovativi dell’era digitale
  • formazione ed aggiornamento di insegnanti e formatori
  • trasparenza e riconoscimento di titoli ed abilità
  • qualità, efficienza e sostenibilità nel sistema di istruzione e nelle politiche giovanili
  • valore sociale ed educativo del patrimonio culturale europeo
  • contrasto all’emarginazione socio-economica ed alla radicalizzazione
  • promozione del dialogo interculturale e dei valori di tolleranza
  • partecipazione attiva dei giovani alla vita politica, culturale ed economica (incluse attività informative e di sostegno alla partecipazione dei giovani alle elezioni europee)

Possono promuovere le proposte progettuali:

  • scuole di tutti i livelli
  • università ed organismi di istruzione terziaria
  • centri di formazione professionale
  • associazioni senza scopo di lucro ed ONG
  • imprese
  • enti ed istituzioni culturali
  • fondazioni
  • autorità ed amministrazioni pubbliche locali, regionali o nazionali
  • enti, agenzie ed amministrazioni che si occupino di orientamento professionale e validazione/certificazione delle competenze
  • gruppi giovanili anche informali

Le attività dovranno svolgersi in un arco temporale compreso fra 6 e 36 mesi e potranno prevedere un costo massimo (comprensivo degli oneri per viaggi e trasporti, personale ed esperti, progettazione, monitoraggio, ecc…) di 12.500 euro per ciascun mese. Il costo massimo per ciascun servizio/attività è pre-definito secondo parametri standard.

Le proposte progettuali dovranno essere presentate online sul portale dedicato entro le ore 12.00 delle seguenti date:

  • 5 febbraio (per attività con inizio dall’1 giugno al 30 settembre 2019)
  • 30 aprile (per le attività che prendano il via dall’1 settembre 2019 al 31 gennaio 2020)
  • 1 ottobre (per quelle in partenza dall’1 febbraio al 31 maggio 2020)

Per maggiori informazioni consultare la guida Erasmus plus 2019  e la pagina dedicata ai partenariati strategici per la gioventù sul sito italiano di Erasmus plus