Proposta di risoluzione comune sul Sudan

Proposta di risoluzione comune sul Sudan

Il governo sudanese si conferma, purtroppo, “campione” nella negazione dei diritti umani e nell’uso della violenza contro il suo stesso popolo. Emergono prove dell’uso di armi chimiche, di abusi sui numerosi profughi e rifugiati, di arresti arbitrari come del sistematico uso della tortura e di repressione del dissenso da parte di un regime guidato da un criminale ricercato dalla Corte Penale Internazionale. E’ tempo che l’UE agisca con estrema determinazione per costringere il regime di Bashir a cooperare con la giustizia internazionale. Per questo ho firmato con convinzione la risoluzione comune sul Sudan