Scopri le opportunità di Interreg Adrion

Scopri le opportunità di Interreg Adrion

Interreg Adrion è il nome del nuovo programma comunitario di cooperazione territoriale 2014/2020 che interessa la vasta area dell’Adriatico e dello Ionio, coinvolgendo quattro stati membri UE ( Italia, Croazia, Slovenia e Grecia) e quattro stati oggetto di strumenti di partenariato pre-adesione ( Albania, Montenegro, Bosnia Erzegovina e Serbia ). Per l’Italia la novità è il coinvolgimento a pieno titolo di ben 13 regioni, tra cui anche quelle dell’area ionica ( tra cui la Sicilia ).

Il programma ha la scopo di realizzare le finalità di sviluppo indicate dalla Strategia Europea per l’area Adriatico-Ionica ( EUSAIR ), approvata dal Parlamento Europeo il 27 ottobre 2015, e articola le sue misure in quattro assi prioritari:

ASSE I – Regione innovativa ed intelligente

  • promozione degli investimenti in ricerca ed innovazione, sviluppo di collegamenti fra imprese, centri di ricerca ed istruzione superiore ed universitaria, con particolare riferimento allo sviluppo di prodotti e servizi, trasferimento di tecnologie, innovazione sociale ed ambientale, reti e distretti dell’innovazione;
  • sviluppo di un sistema integrato dell’innovazione per la macro-area adriatico-ionica;

ASSE II – Regione sostenibile

  • conservazione, protezione e sviluppo del patrimonio ambientale e culturale;
  • valorizzazione sostenibile dei beni culturali ed ambientali come asset di sviluppo;
  • protezione della biodiversità, tutela del suolo e dell’ecosistema, anche tramite i siti Natura 2000 e le infrastrutture verdi;
  • aumentare la capacità di risposta transnazionale alle vulnerabilità ecologiche ed integrazione dei servizi di tutela dell’ambiente;

ASSE III – Regione ben connessa

  • sviluppo di sistemi ecologicamente sostenibili (anche con riferimento alla riduzione dei rumori ed alle emissioni) di trasporto, con riferimento alla portualità ed alle vie d’acqua, collegamenti multimodali ed aeroporti per lo sviluppo di una mobilità locale sostenibile;
  • potenziare ed integrare la capacità di trasporto di persone e beni nell’area;

ASSE IV – Supportare la governance EUSAIR

  • migliorare la capacità istituzionale e l’efficienza amministrativa delle autorità ed entità pubbliche nel quadro di strategie macroregionali;
  • facilitare il coordinamento e l’implementazione delle priorità della strategia adriatico-ionica.

Il programma, coordinato dalla Regione Emilia Romagna in qualità di autorità di gestione, dispone di risorse per circa 100 milioni di euro, di cui 83,467 da fondi FESR e 15,7 da risorse per le strategie di convergenza dei paesi associati (IPA).

Gli obiettivi saranno attuati attraverso progetti che coinvolgono le regioni di almeno tre Stati membri. Ai bandi potranno partecipare autorità pubbliche (o equivalenti) e, in alcuni casi, soggetti privati. Ci si attendono progetti di circa valore medio di 1,5 milioni di euro con un parternariato trasnazionale formato da 3 a 10 soggetti.

Per approfondire ulteriormente e per seguire le novità sulle misure visitare il sito ufficiale di Interreg Adrion .